Trauma cranico a bordo, passeggero statunitense soccorso e portato alla Spezia

Era la tarda serata di ieri, lunedì 17 giugno, quando la sala operativa della Guardia Costiera della Spezia veniva allertata da una richiesta di soccorso un passeggero statunitense con un trauma cranico a bordo di una nave passeggeri in navigazione a circa 12 miglia dalla costa con destinazione Livorno. La sala operativa del Comando spezzino ha quindi coordinato le operazioni di soccorso, tese ad evacuare il passeggero, interessando preventivamente il C.I.R.M. (Centro internazionale radio medico, con sede a Roma, che si occupa di fornire assistenza medica al personale imbarcato sulle navi), il quale autorizzava il trasbordo del malcapitato dalla nave sulla motovedetta CP 865, unità di soccorso che prontamente aveva mollato gli ormeggi con a bordo i sanitari del locale servizio 118, dirigendo verso il punto di rendez-vous concordato con la nave passeggeri. La motovedetta SAR (Search and Rescue), giungeva quindi nel porto della Spezia, intorno alle ore 23:45, affidando il passeggero alle cure del personale sanitario, preventivamente allertato dalla sala operativa, per il successivo trasferimento presso il locale ospedale.

A Meta una strada per “Guglielmo Marconi, primo presidente del C.I.R.M.”

L’inventore della radio fu il primo ad aver intuito che il nuovo strumento poteva essere un mezzo anche per assistere ammalati cosiddetti remoti, cioè non raggiungibili rapidamente Si è tenuta nei giorni scorsi a Meta, nella penisola sorrentina, alla presenza del sindaco Giuseppe Tito, la cerimonia per celebrare l’intitolazione di una strada cittadina a “Guglielmo Marconi, primo presidente del C.I.R.M.” L’iniziativa, promossa dal benemerito del Centro Internazionale Radio Medico, Giuseppe Aprea, testimonia il rapporto d reciproco sostegno, stretta collaborazione e gratitudine tra la marineria della cittadina campana e il Cirm che da novant’anni si occupa di assistenza medica gratuita in favore dei marittimi imbarcati.   Alla cerimonia hanno partecipato anche il presidente del Cirm Francesco Amenta e rappresentanti di associazioni ed organizzazioni che hanno tratto beneficio dall’utilizzo delle telecomunicazioni per fornire assistenza medica in mare. Moltissime sono, in Italia, le strade intitolate a Marconi, che continua ad essere un vanto del nostro Paese per le sue intuizioni e realizzazioni. Quella di Meta è la prima che ricorda, tra le tante, un altro aspetto della genialità di Marconi: avere intuito che la radio poteva essere un mezzo anche per assistere ammalati cosiddetti remoti, cioè non raggiungibili rapidamente, a causa della distanza, da un medico in caso di necessità.  È nata così, con l’istituzione, tra il 1934 ed il 1935 del Cirm, la storia del contributo dell’Italia all’assistenza medica in mare. Una storia ricca di episodi toccanti, con quasi 150 mila ammalati assistiti in mare. La dimostrazione che tecnologie e spirito di solidarietà possono fare, insieme, tanto per il bene dell’umanità, specie in favore di coloro che si trovano in condizioni di fragilità e difficoltà. 

Passeggera colta da malore durante la crociera, operazioni di soccorso coordinate da Guardia Costiera, CIRM e 118

La Guardia Costiera di Cagliari ha portato a termine un’operazione di soccorso ed evacuazione medica a favore di una passeggera statunitense di 81 anni colta da improvviso malore (sospetta emorragia intestinale) a bordo di una nave da crociera, in navigazione da Barcellona a Messina. Immediatamente, assunto il coordinamento delle operazioni, la sala operativa della Guardia Costiera ha messo la nave in contatto con il C.I.R.M. (Centro Internazionale Radio Medico) e il Servizio 118 per le valutazioni mediche necessarie; in esito alle notizie acquisite, il C.I.R.M. ha disposto l’immediata evacuazione medica della passeggera mediante l’impiego di un mezzo navale veloce e il successivo trasporto urgente in ospedale. Considerata la necessità di un’evacuazione medica immediata, la sala operativa ha inviato in zona la motovedetta CP 307, unità SAR specializzata in attività di ricerca e soccorso, mentre la nave crociera è stata dirottata all’interno del Golfo di Cagliari per ridurre i tempi d’intervento e consentire il trasbordo in sicurezza nelle acque ridossate interne al Golfo. Effettuato il “rendez vous“, la motovedetta della Guardia Costiera si è affiancata all’unità che ha richiesto assistenza ed ha effettuato il trasbordo in sicurezza della passeggera bisognosa di cure mediche, per poi dirigersi a tutta velocità verso il porto di Cagliari, dove la malcapitata è stata affidata alle cure mediche del personale 118, prontamente intervenuto in banchina con un’ambulanza, per il successivo trasporto e ricovero presso l’Ospedale “BROTZU” di Cagliari. Al termine dell’operazione di soccorso, il Direttore Marittimo di Cagliari Capitano di Vascello (CP) Giovanni STELLA ha rimarcato l’importanza dell’addestramento degli equipaggi delle unità navali nella complessa attività di evacuazione medica via mare – Medevac – alla luce dell”intenso traffico navale che incrocia nelle acque del Sud Sardegna. ​​​​​

Manuale di Primo Soccorso e per la Gestione delle Emergenze in Mare

Ecco il pamphlet relativo all’ultima pubblicazione del Centro Internazionale Radio Medico (C.I.R.M.), il Manuale di Primo Soccorso e per la Gestione delle Emergenze in Mare. Il testo, sebbene concepito come ausilio per il diporto nautico, è utilissimo per tutti i tipi di imbarcazioni e rappresenta un ausilio prezioso su come collaborare nel miglior modo con il C.I.R.M. in caso di malattie o infortuni a bordo. Lo raccomandiamo a tutti coloro che navigano ! Locandina ⇒ Manuale CIRM Per acquisti in promo lancio: https://www.idelsongnocchi.com/shop/prodotto/manuale-di-primo-soccorso-in-mare/

Emergenza sulla MSC Virtuosa

Il Centro secondario del soccorso marittimo di Reggio Calabria, sentito il parere del Centro Italiano Radio Medico (CIRM), attivo h24 per l’assistenza alle unità navali in navigazione, provvedeva a richiedere l’intervento di un velivolo del 2° Nucleo Aereo della Guardia Costiera di Catania Nella mattinata odierna il Comandante della nave da crociera “MSC VIRTUOSA”, proveniente da Napoli e diretta a Pireo, in navigazione a circa 100 miglia al largo di Capo Spartivento (RC), contattava, tramite i canali di emergenza, il Centro Operativo Nazionale della Guardia Costiera, richiedendo l’evacuazione medica immediata a favore di un membro dell’equipaggio. Il Centro secondario del soccorso marittimo di Reggio Calabria, sentito il parere del Centro Italiano Radio Medico (CIRM), attivo h24 per l’assistenza alle unità navali in navigazione, provvedeva a richiedere l’intervento di un velivolo del 2° Nucleo Aereo della Guardia Costiera di Catania ed a predisporre tutte le azioni utili a garantire, nonostante le avverse condizioni meteo-marine presenti in zona, l’imbarco in sicurezza della sfortunata ragazza. Alle 11.45, grazie alla perizia del pilota dell’elicottero AW139 – Guardia Costiera, veniva effettuato il trasbordo dell’infortunata che veniva immediatamente condotta presso l’Ospedale civile “Cannizzaro” di Catania ed affidata alle cure del personale sanitario del 118. L’attività operativa di ricerca e soccorso (SAR – Search and Rescue) viene assicurata h24 dalla Guardia Costiera in qualsiasi condizione meteo-marina con i propri mezzi aeronavali, oltre i confini delle acque territoriali, comprendendo più di 500.000 km2 di mare. Vedi la diretta di RTL 102.5 CLICCA QUI ⇒ Diretta video RLT 102.5 Ascolta la diretta di RTL 102.5 CLICCA QUI ⇒ Ascolta la diretta di RTL 102.5

APARF – Associazione Progetto Aeroporto di Roma Frosinone si trova presso CIRM Centroradiomedico

Accordo tra l’associazione A.P.A.R.F. ed il Centro Internazionale Radio Medico C.I.R.M. Lo scorso 28 Ottobre si è tenuto l’incontro presso il Centro Internazionale Radio Medico (C.I.R.M.) tra il Prof Francesco Amenta Presidente della eccellenza italiana famosa in tutto il mondo per la telemedicina a distanza, ed il Presidente di A.P.A.R.F. (Associazione Progetto Aeroporto di Roma Frosinone e Sviluppo del Basso Lazio) Dr Tiziano Schiappa. L’incontro ha confermato e rafforzato la collaborazione affinché si mantenga saldo l’attuale obiettivo comune di poter vedere realizzato il Progetto relativo all’ Aeroporto di Roma – Frosinone Un rinnovamento dell’accordo che il Prof Amenta (CIRM) ha voluto manifestare all’’A.P.A.R.F., offrendo presso la propria sede storica dell’E.U.R. una sala dedicata ad ufficio, affinché si possano ospitare all’interno degli spazi adibiti i vari partner associativi, compagnie aeree e tutti i vari stakeholder che orbitano attorno all’aviazione civile. Questa ulteriore sede, punto di riferimento, rappresenterà per l’Associazione A.P.A.R.F. un importante punto di incontro in un quartiere strategico e di crescita. Per tale motivo, con l’occasione vorrei ringraziare pubblicamente a nome mio e dell’Associazione che rappresento, il Presidente Prof Amenta e tutto lo staff del CIRM per il lavoro che svolge quotidianamente dal 1935 ad oggi e per la fiducia e stima che ha voluto dimostrare verso il nostro ambito progetto. Il Presidente Tiziano SCHIAPPA